IL JAZZ ITALIANO PER LE TERRE DEL SISMA

 

Il Jazz italiano per le terre del sisma” torna con un’edizione rinnovata in prima linea nelle terre del cratere delle quattro regioni coinvolte dal sisma – Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria – confermando l’impegno e l’organizzazione della Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano” – con il coordinamento operativo della Associazione I-Jazz – insieme a Mibac, il Main Sponsor SIAE-Società Italiana degli Autori ed Editori, NuovoIMAIE e ai molti partner tecnici coinvolti.
Un’edizione, questa del 2019, che conferma la grande maratona musicale all’Aquila (con inizio la sera del 31 agosto e concerti in molteplici location della città domenica 1° settembre) e pone all’attenzione del pubblico su due vere rivoluzioni che ne caratterizzano il rinnovamento: una settimana di concerti e trekking nel cuore delle Terre del Sisma tra le regioni citate (organizzata da I-Jazz attraverso i propri soci Musicamdo, Young Jazz e Fara Music in collaborazione con Associazione Movimento Tellurico, Trekking, ecologia e Solidarietà) e il focus al femminile del programma concertistico dell’Aquila. Ecco le due anime de “Il jazz italiano per le terre del sisma” 2019.

La marcia itinerante solidale e musicale, (che include da 2 a 7 giorni di cammino ed è aperto a quanti vorranno partecipare) prenderà il via da Camerino per arrivare a L’Aquila, percorrendo sentieri, strade di campagna, alcuni tratti di strade asfaltate in prossimità dei paesi, con viste panoramiche che spaziano dagli Appennini, ai Monti Sibillini fino ai piedi del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga

Concerti: 

Venerdì 30 agosto
ore 19:00
Simone Basile Trio
Amatrice (RI) 

Sabato 31 agosto 
ore 12:00
Petraglia Quartet | Giovanni Palombo Camera Ensemble
Amatrice (RI) 

Tags:

Partners