SULLE TRACCE DELL’AVVENTURA – OMAGGIO A HUGO PRATT

[gallery columns="4" ids="13804,13805,13806,13807,13808,13809,13810,13811,13812,13813,13814,13823,13825,13826,13827,13828,13829,13830,13831,13833,13836,13837,13838,13839,13840,13841,13842,13843,13844,13845,13847,13848,13849,13850,13851,13852,13853,13854,13855,13856,13857,13861"]

SULLE TRACCE DELL'AVVENTURA - OMAGGIO A HUGO PRATT
Giovanni Falzone:
tromba e elettronica
Alessandro Rossi: batteria e elettronica
Progetto e fotografie a cura di Pino Ninfa

Ideato e curato da Pino Ninfa, “Omaggio a Hugo Pratt. Sulle strade dell’avventura” è un evento multimediale che prevede una performance di musica e fotografia, incentrato sul tema dell’avventura, immaginaria ed immaginata.

Un catalogo, pubblicato da Casadei Libri, racconta con le immagini in nove capitoli viaggi che risuonano dei luoghi dei personaggi prattiani, da Corto Maltese agli Scorpioni del deserto, come l’Argentina e il Tango, L’Etiopia e i suoi deserti del sud, Cuba, gli Stati Uniti, il poeta Rimbaud e Venezia, insieme a una serie di ritratti fatti a Pratt nella sua casa studio in Svizzera.

 “Nel vocabolario privato di Hugo Pratt la parola avventura è sicuramente quella che amava di più,quella che riempiva con più significati,quella che lo ha accompagnato anche quando stava immobile e non c'era una nuova partenza a sollecitare la sua fantasia. (…) Con questo sentimento prattiano, Pino Ninfa ha concepito questa performance e il suo lavoro artistico, che esprime attraverso la fotografia, alimentandola di sostanza pittorica e simbolica. Guardando le fotografie di Ninfa è palese quanto ami le opere e il vivere di Pratt, che vengono evocati con un sentimento poetico, seguendo le tracce lasciate dal Maestro” (Vincenzo Mollica).

Il progetto, rende omaggio alla creatività e alla fantasia del suo veneziano di adozione, che a Venezia ha dedicato molte delle sue strisce e dove ha ambientato molte delle storie che vedono protagonista il suo celebre alter ego, Corto Maltese, flemmatico marinaio, come lui instancabile viaggiatore e romantico sognatore.

La musica di questo viaggio è firmata da Giovanni Falzone e Alessandro Rossi che con le loro atmosfere ci porteranno a incontrare l’avventura sotto varie forme, creando un connubio intrigante e stimolante con le immagini all’insegna di una passione comune che li lega a Pino Ninfa: il jazz.

 

Evento in collaborazione con Cinemazero Pordenone

 

 

SULLE TRACCE DELL’AVVENTURA – OMAGGIO A HUGO PRATT

Data: venerdì, 28 Set 2018

Ora Inizio 19:00

Piazza Maestri del Lavoro, 3 - Pordenone
Tel: +39 0434 520527
Sito web ufficiale

SULLE TRACCE DELL’AVVENTURA – OMAGGIO A HUGO PRATT
Giovanni Falzone:
tromba e elettronica
Alessandro Rossi: batteria e elettronica
Progetto e fotografie a cura di Pino Ninfa

Ideato e curato da Pino Ninfa, “Omaggio a Hugo Pratt. Sulle strade dell’avventura” è un evento multimediale che prevede una performance di musica e fotografia, incentrato sul tema dell’avventura, immaginaria ed immaginata.

Un catalogo, pubblicato da Casadei Libri, racconta con le immagini in nove capitoli viaggi che risuonano dei luoghi dei personaggi prattiani, da Corto Maltese agli Scorpioni del deserto, come l’Argentina e il Tango, L’Etiopia e i suoi deserti del sud, Cuba, gli Stati Uniti, il poeta Rimbaud e Venezia, insieme a una serie di ritratti fatti a Pratt nella sua casa studio in Svizzera.

 “Nel vocabolario privato di Hugo Pratt la parola avventura è sicuramente quella che amava di più,quella che riempiva con più significati,quella che lo ha accompagnato anche quando stava immobile e non c’era una nuova partenza a sollecitare la sua fantasia. (…) Con questo sentimento prattiano, Pino Ninfa ha concepito questa performance e il suo lavoro artistico, che esprime attraverso la fotografia, alimentandola di sostanza pittorica e simbolica. Guardando le fotografie di Ninfa è palese quanto ami le opere e il vivere di Pratt, che vengono evocati con un sentimento poetico, seguendo le tracce lasciate dal Maestro” (Vincenzo Mollica).

Il progetto, rende omaggio alla creatività e alla fantasia del suo veneziano di adozione, che a Venezia ha dedicato molte delle sue strisce e dove ha ambientato molte delle storie che vedono protagonista il suo celebre alter ego, Corto Maltese, flemmatico marinaio, come lui instancabile viaggiatore e romantico sognatore.

La musica di questo viaggio è firmata da Giovanni Falzone e Alessandro Rossi che con le loro atmosfere ci porteranno a incontrare l’avventura sotto varie forme, creando un connubio intrigante e stimolante con le immagini all’insegna di una passione comune che li lega a Pino Ninfa: il jazz.

 

Evento in collaborazione con Cinemazero Pordenone