David Helbock

Due premi e il premio del pubblico al più grande concorso jazzistico di pianoforte del Jazzfestival Montreux, molte recensioni entusiastiche / internazionali per i suoi CD e il premio più importante in Austria 2011 – “Outstanding Artist Award” – David Helbock, il pianista proveniente da un piccolo villaggio in Austria chiamato Koblach, senza dubbio, ha già avuto una grande carriera musicale internazionale.
 
Helbock non è solo un grande pianista, è anche un pensatore molto individuale, che sta investendo non solo molta destrezza ma anche una quantità di attività cerebrale nei suoi progetti.
 
David Helbock, nato il 28 gennaio 1984, ha iniziato a suonare il piano all’età di sei anni. Ha studiato al Conservatorio di Feldkirch con il Prof. Ferenc Bognar, dove ha terminato il 2005 con una laurea “eccellente” in performance e dal 2000 ha preso lezioni con il pianista jazz newyorkese Peter Madsen, che è diventato il suo insegnante, mentore e amico.
 
David Helbock ha suonato in tournée e registrazioni con diversi progetti in paesi come Stati Uniti, Australia, Messico, Russia, Kasachstan, Kirghizistan, Cina, Mongolia, Corea, Filippine, Sud Africa, Etiopia, Kenia, Senegal, Marokko, Iran, Tunisia, Indonesia, Malesia, India, Brasile, Argentina, Cile e in tutta Europa.
 
Sin dall’inizio della sua carriera musicale, David Helbock è anche molto attivo come compositore. Uno dei suoi lavori è tra gli altri un grande “Progetto di composizione di un anno” in cui ha scritto un nuovo pezzo ogni giorno per un anno intero. (Nell’aprile 2010 è stato pubblicato il suo “Real Realbook” con oltre 600 pagine di musica)