In pillole

Bolognese classe 1985, Andrea Grillini si avvicina allo studio della batteria all’età di sedici anni presso il centro musicale di Ozzano Dell’ Emilia sotto la guida di Christian Rovatti. Prosegue privatamente gli studi e affronta […]

Links:

Andrea Grillini

Bolognese classe 1985, Andrea Grillini si avvicina allo studio della batteria all’età di sedici anni presso il centro musicale di Ozzano Dell’ Emilia sotto la guida di Christian Rovatti. Prosegue privatamente gli studi e affronta un programma improntato su letture, poliritmia e scomposizioni. Studia con il maestro Mauro Gherardi, frequenta a Milano il CPM-Centro Professione Musica diretto da Franco Mussida- PFM, seguendo i corsi di Walter Calloni, Maxx Furian e Christian Meyer, e il corso jazz del Conservatorio di Bologna con Stefano Paolini. Partecipa a numerosi seminari, tra cui Castellammare Summer Jazz, i corsi estivi di Siena Jazz, Nuoro Jazz 2007/2008 (organizzati da Paolo Fresu) e a stage di musica d’avanguardia e contemporanea con Tristan Honsinger e Fabrizio Puglisi, con il quale costituirà una Big Band per lavorare sulla musica di Sun Ra. Numerose le collaborazioni con diversi musicisti italiani e stranieri: Ken Vandermark, Paul Giallorenzo, Jason Stain, Tristan Honsinger, Fabrizio Puglisi, Antonio Borghini, Maurizio Rolli, Pasquale Mirra, Domenico Caliri, Cristiano Arcelli, Achille Succi, per citarne solo alcuni.
Nel dicembre 2007 prende parte allo Human Rights Nights Festival (in concomitanza al Soweto Art Festival), progetto di interscambio culturale di giovani artisti italiani all’estero patrocinato dal comune e dalla Cineteca di Bologna, la cui tournée tocca varie citta sud africane. All’estero si esibisce ancora nel 2007 con la Band Luther Blissett all’Impovised Music Serie (Chicago), rassegna organizzata dal sassofonista Ken Vandermark, e nel 2008 in Inghilterra. Presente anche in Italia al Downbeat festival 2006-2007-2008, Onirica Festival (Bologna), 2009/2010 e Iceberg Festival (Bologna)2009. Nell’estate 2010 suona e partecipa, con il sassofonista Gianni Gebbia e il chitarrista Filippo Giuffrè, all’istallazione di arte contemporanea del Laboratorio Saccardi di Palermo, all’interno della splendida cornice dell’antica Tonnara di Favignana aperta per l’occasione con il contributo della regione Sicilia. Collabora inoltre con “SponkStudios”, collettivo di videomaker attivi sulla scena europea e americana nella creazione di colonne sonore di film e documentari.
Con Bad Uok incide per l’etichetta pugliese Auand records il primo disco costituito prevalentemente da sue composizioni che riscuote ampi consensi dalla critica nazionale e intenazionale. Terzo con Bad Uok al concorso nazionale dei conservatori italiani 2013, a febbraio/marzo 2014 suona in tour in italia con la stessa formazione in importanti club e jazz club, presentando composizioni inedite con ospite il sassofonista Cristiano Arcelli.