In pillole

CINQUE VOLTE VINCITORE DEL PREMIO GRAMMY  RICONOSCIMENTI PER LA “COLONNA SONORA ORIGINALE” DI  BIRDMAN: NOMINATO AI GOLDEN GLOBE & BAFTA, VINCITORE DI HMMA WORLD DISCOVERY AWARD PER LA MIGLIORE COLONNA SONORA E PREMIO NEW ARTIST […]

Links:

Antonio Sánchez

CINQUE VOLTE VINCITORE DEL PREMIO GRAMMY 
RICONOSCIMENTI PER LA “COLONNA SONORA ORIGINALE” DI  BIRDMAN:
NOMINATO AI GOLDEN GLOBE & BAFTA, VINCITORE DI HMMA
WORLD DISCOVERY AWARD PER LA MIGLIORE COLONNA SONORA E PREMIO NEW ARTIST DISCOVERY 
CRITIC CHOICE AND SATELLITE AWARD ; 2 VOLTE  VINCITORE DEL PREMIO ECHO, GERMANIA

Antonio Sánchez inizia a suonare la batteria a soli cinque anni. Raggiunti i dieci anni inizia così a suonare professionalmente. Tuttavia nel 1993 frequentò il corso di pianoforte classico al conservatorio Nazionale del Messico; in seguito si trasferì a Boston, nel Massachusetts per studiare al Berklee College of Music. Dopo essersi diplomato con lode in Musica Jazz, Antonio ottenne una borsa di studio per un master universitario in Improvvisazione Jazz al Conservatorio New England di Boston.

La sua rapida ascesa nel mondo della batteria jazz iniziò pochi mesi al Conservatorio quando Paquito D’Rivera chiamò il professore di Sánchez, Danilo Pérez, per una segnalazione per il ruolo di batterista nell’Orchestra United Nation di Dizzy Gillespie. Perez segnalò Sánchez e così Sánchez si ritrovò in tournée con l’orchestra. In seguito, nel 1997 Perez invitò Sánchez a far parte del suo trio che ricevette una nomination per il Grammy Award per l’album Motherland. La sua partecipazione alla tounee giunse anche alle orecchie del leggendario chitarrista Pat Metheny che invitò Sánchez a suonare nel Pat Metheny Group come batterista dopo una serie di ascolti.

Il Gruppo ha registrato due album dall’arrivo di Sanchez. Il primo, Speaking of Now vinse un Grammy Award nel 2003 per la categoria Best Contemporary Jazz Album. È stato inoltre pubblicato un DVD che mostra la tournée. Il secondo fu invece pubblicato The Way Up nel gennaio del 2005. Inoltre Sanchez ha fatto parte anche di altri quartetti e trii sotto la direzione di Pat Metheny. Il Pat Metheny Trio (Metheny alla chitarra, Sanchez alla batteria, e Christian McBride al basso) pubblicarono Day Trip nel gennaio del 2008 ed ottennero un ampio successo tra le critiche jazzistiche.

Nel 2007 ha registrato il suo primo disco in solo, Migration. L’album include un ampissimo gruppo di rinomati jazzisti del giorno d’oggi: Pat Metheny, Chick Corea, Chris Potter, David Sánchez and Scott Colley. All About Jazz lo definì Uno dei migliori debutti del 2007 Sanchez disse egli stesso del suo album: Non voglio che le persone dicano che questo è un album di un batterista… Io vorrei che questo possa essere qualcosa di qualunque musicista. I penso in termini musicali, non quante vendite otterrò e se soffio abbastanza sulla brace o no. Io vorrei che la musica fosse molto melodica e accessibile a tutti con un sacco di belle interazioni.”

Antonio si è trasferito a New York dal 1999.

Nel 2014 è autore della colonna sonora per sola batteria del film Birdman del regista messicano Alejandro González Iñárritu, per cui riceve numerosi riconoscimenti.