OREGON
SABATO 7 NOVEMBRE, ore 21.00
TEATRO ZANCANARO, SACILE

Ralph Towner chitarra, pianoforte
Paul McCandless oboe, sax soprano
Paolino Dalla Porta contrabbasso
Mark Walker percussioni, batteria

Pietra miliare dell’evoluzione che ha portato la musica verso un suono eterogeneo, introspettivo, impressionista e visionario, gli Oregon sono stati i primi a gettare le fondamenta tra Oriente e Occidente in modo metodico, esplorando la musica e filtrandola in un’ottica jazzistica. Costituiscono una tappa fondamentale lungo la strada che ha portato dal jazz acustico alle sonorità etno-jazz e world music. La formazione americana, che vanta una tra le storie più lunghe nel jazz contemporaneo, ha mosso i primi passi nel 1970, quando Ralph Towner, Paul McCandless, Glen Moore e Collin Walcott, con alle spalle l’esperienza comune del Paul Winter Consort, iniziarono a sondare nuove direzioni musicali, affrontando l’improvvisazione con un organico strumentale cameristico e con un’attenzione alle strutture ritmiche e melodiche dell’Asia. Gli Oregon sono oggi una delle testimonianze più convincenti di una musica “totale” che da utopia si è tramutata in realtà, continuando nella loro raffinata ricerca dentro il suono, di timbri e di cadenze, di armonie e di contrasti. Oggi gli Oregon sono per un quarto italiani, con l’arrivo del migliore dei nostri contrabbassisti, Paolino Dalla Porta, dopo l’abbandono dello storico membro Glen Moore.

> biglietti

Un gesto solidale

per il concerto degli Oregon un euro a biglietto sarà devoluto a “La biblioteca di Sara”, progetto di prestito libri in corsia attivo nell’Ospedale Civile di Pordenone.