Piano Jazz 2017, VI Edizione

gennaio / maggio 2017
Teatro Verdi, Pordenone
Fazioli Concert Hall, Sacile
Club Kristalia, Prata di Pordenone

Piano Jazz, la rassegna ideata dal Circolo Controtempo per esplorare tutte le sfumature che si possono ottenere con gli 88 tasti, ritorna con una sesta edizione ampliata e ricca di novità.
Cinque i concerti in cartellone da gennaio a maggio, tutti affidati a grandi nomi del panorama internazionale, che daranno vita a un “Piano Jazz” per la prima volta itinerante, con l’obiettivo di ricreare l’intima atmosfera del jazz club in tre sedi, completamente diverse l’una dall’altra, in una fusione tra eccellenze musicali ed eccellenze imprenditoriali del Friuli Venezia Giulia. Il jazz targato Circolo Controtempo sarà protagonista sul retropalco del Teatro Verdi di Pordenone, in collaborazione con il Teatro per la rassegna Music Corner, all’interno della prestigiosa Fazioli Concert di Sacile, e nel club Kristalia, che sorge all’interno dell’omonima fabbrica italiana di design.

APPUNTAMENTI:

Venerdì 17 febbraio – MIRKO SIGNORILE, GIOVANNI GUIDI, CLAUDIO FILIPPINI 3 Pianos

3pianos_signorile-guidi-filippini

MIRKO SIGNORILE, GIOVANNI GUIDI, CLAUDIO FILIPPINI 3 Pianos
VENERDÌ 17 FEBBRAIO, ore 20.45
FAZIOLI CONCERT HALL, SACILE

Mirko Signorile pianoforte
Giovanni Guidi pianoforte
Claudio Filippini pianoforte

Tre talenti italiani del jazz, Mirko Signorile, Giovanni Guidi e Claudio Filippini, si riuniscono per un progetto unico nel suo genere, che vede per protagonisti tre pianoforti combinati insieme, in un gioco musicale decisamente insolito. I tre pianisti, che hanno ideato questa formazione in occasione del progetto “Regala un pianoforte a l’Aquila”, si esibiranno con tre gran coda Fazioli in una serie di performance che li vedranno impegnati sul palco contemporaneamente, in modo che la loro poetica possa trovare la giusta alchimia per toccare le più profonde corde emozionali del pubblico. L’idea alla base del trio infatti è che la musica, oltre ad essere cultura, sia anche, e forse in primis, cura. Per l’animo, per la psiche e per il corpo. In questo progetto il loro sguardo si rivolge all’Africa, vista non come una realtà lontana, esotica e immaginaria, ma come qualcosa di concreto e vicino, che si percepisce negli occhi dei tanti immigrati che cercano rifugio nel nostro Paese.

Le musiche originali create dai tre pianisti andranno a comporre una vera e propria opera “contemporanea”, una visione sonora del pianoforte del ventunesimo secolo.

In collaborazione con Fazioli

Fazioli_logo

 

Biglietti:
biglietto unico 15 euro
in prevendita on-line e la serata del concerto dalle 18.30

Fazioli Concert Hall
339 8109255 /347 4421717
ticket@controtempo.org
circuito Vivaticket

Venerdì 7 aprile – LARS DANIELSSON featuring GREGORY PRIVAT

duo-by-roberto-cifarelli-2

LARS DANIELSSON plays Liberetto featuring GREGORY PRIVAT
VENERDÌ 7 APRILE, ore 20.45
FAZIOLI CONCERT HALL, SACILE

Lars Danielsson contrabbasso
Grégory Privat pianoforte

Il contrabbassista svedese Lars Danielsson è considerato una delle voci più importanti del jazz europeo degli ultimi anni. La sua musica è molto più calda e melodiosa rispetto a quella della maggioranza dei suoi colleghi. La combinazione con le sonorità nordiche e le sue straordinarie doti di compositore rendono il suo approccio al jazz estremamente ampio, con incursioni nella musica classica ed elementi pop. Danielsson ha registrato dieci album con il suo precedente quartetto, composto da David Liebman, Bobo Stenson e Jon Christensen, e ha lavorato con diverse star della musica come sideman, compositore, arrangiatore e produttore. Oltre al recente progetto con la cantante Cæcilie Norby, Danielsson ha collaborato negli ultimi anni principalmente con pianisti: ha registrato numerosi album con il polacco Leszek Mozdzer e ha creato un armonioso duo con l’armeno Tigran Hamasyan in Liberetto I e Liberetto II. Il martinicano Grégory Privat, che ha recentemente pubblicato il suo primo album con ACT e che gli esperti di jazz considerano unanimemente una “stella nascente”, ha già dato un contributo enorme al lavoro di Danielsson come membro stabile del quartetto di Liberetto a partire dal 2015. Danielsson ha deciso quindi che è giunto il momento di presentare la sua musica nella formazione più intima del duo.

In collaborazione con Fazioli

Fazioli_logo

 

Biglietti:
biglietto unico 15 euro
in prevendita on-line e la serata del concerto dalle 18.30

Fazioli Concert Hall
339 8109255 /347 4421717
ticket@controtempo.org
circuito Vivaticket

Venerdì 5 maggio – TORD GUSTAVSEN Piano Solo

foto-tord-gustavsen

TORD GUSTAVSEN Piano Solo
VENERDÌ 5 MAGGIO, ore 21.00
CLUB KRISTALIA, PRATA DI PORDENONE

Tord Gustavsen pianoforte

Pianista e compositore norvegese dal tocco minimalista ed intimista, Tord Gustavsen conta all’attivo la pubblicazione di sette album con ECM Records, con formazioni in trio ed ensemble. Con i suoi tour ha girato praticamente tutto il mondo, ottenendo un vasto consenso da parte della critica internazionale. Ha vinto il Norwegian Grammy Award (Spellemannsprisen) e numerosi altri riconoscimenti. Il più recente è il premio della critica tedesca, attribuito a “What was said” come Migliore album jazz del 2016. Nel 2016 è anche nata la sua collaborazione con la cantante afgano-tedesca Simin Tander, accompagnata da Jarle Vespestad alla batteria. Il suo progetto in piano solo è una situazione esclusiva, un momento in cui l’artista fonde la propria intima espressione con quel gioco creativo che lo rende unico nel suo genere. Le sonorità proposte da Tord sono un mix che non rientra nella classica dicotomia tra pop jazz e jazz tradizionale: dentro c’è l’eco del jazz delle origini, un accenno alla sensualità della musica afro-caraibica e del latin jazz, un blues marcatamente nordico, con un pizzico di folk. Il suo modo di fondere la storia del jazz con gli stati d’animo riflessivi nordici e la bellezza lirica lo rende una voce intrigante della scena musicale contemporanea.

In collaborazione con Kristalia

kristalia_logo

 

Biglietti:
biglietto unico 15 euro
info e prenotazioni +39 393 0318585 mail ticket@controtempo.org
oppure la sera del concerto dalle 18.30 presso Kristalia

Venerdì 12 maggio – ARUAN ORTIZ TRIO

ao3-hidden-voices_bq

ARUAN ORTIZ TRIO
VENERDÌ 12 MAGGIO , ore 20.45
TEATRO VERDI, PORDENONE

Aruan Ortiz pianoforte
Brad Jones contrabbasso
Gerald Cleaver batteria

Definito dal network statunitense BET Jazz come “l’ultimo talento cubano approdato negli Stati Uniti”, Aruan Ortiz è tra le figure più interessanti del panorama pianistico contemporaneo. Produttore, insegnante e compositore di fama internazionale, Ortiz si definisce semplicemente “una persona curiosa che ama la musica”. Il suo stile musicale è una fusione tra le sue origini di musicista classico e le radici afro-cubane, elementi distintivi nella sua crescita personale e artistica. Nel corso degli anni ha ricevuto numerosi premi e recensioni. Approdato a New York nel 2008, ha suonato con il Wallance Roney Quintet, incidendo poi cinque dischi, accolti favorevolmente e sostenuti dalla critica musicale.

Il suo ultimo album, “Hidden Voice” (Intakt Records 2016), è un catalizzatore della sua formazione musicale e artistica. Quanto più questo disco viene ascoltato, interiorizzando e familiarizzando con le melodie, tanto più emergono all’orecchio di un ascoltatore attento temi musicali frammentati e nascosti.

Tra le numerose collaborazioni in sala di registrazione e in tournée ricordiamo quelle con Esperanza Spalding, Joe Lovano, Terri Lyne Carrington, Andrew Cyrille, Oliver Lake, Rufus Reid, Henry Grimes, Cindy Blackman-Santana, Don Byron, Lenny White, Greg Osby, e Wallace Roney.

In collaborazione con il Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone

teatro-verdi-pn-logo

 

Biglietti:
biglietto unico 15 euro
in prevendita on-line e la serata del concerto dalle 18.30

Sabato 21 gennaio – KRISTJAN RANDALU Piano Solo

randalu_fotokaupokikkas_2194

KRISTJAN RANDALU Piano Solo
SABATO 21 GENNAIO, ore 20.45
TEATRO VERDI, PORDENONE

Kristjan Randalu pianoforte

Kristjan Randalu è uno dei pianisti più affascinanti della sua generazione, ricercato come solista, collaboratore, compositore e arrangiatore. La sua musica è definita da Jazz Time “una terra esotica e innominabile”. Nato in Estonia nel 1978, si trasferisce da bambino in Germania. A Colonia frequenta i corsi di John Taylor, entra nella Royal Academy of Music a Londra e poi nella Manhattan School of Music di New York. Collabora con i massimi artisti della scena jazz, come Dave Liebman, Ari Hoenig, Nguyên Lê, Ben Monder, Nils Petter Molvaer, Dhafer Youssef. Si esibisce alla Carnegie Hall, al Barbican Hall, alla Konzerthaus di Berlino e in molti festival internazionali. Nei suoi tour attraversa Stati Uniti, Canada ed Europa. Le sue esibizioni sono un viaggio musicale che raggiunge il cuore di chi lo ascolta attraverso la sua tecnica sublime. Randalu si muove tra classica e jazz con un equilibrio e un senso della simmetria unici, un tocco originale, chiaro e preciso, riscaldato dal fuoco della passione per la musica e da una creatività fiammeggiante. Il pubblico rimane incantato da questo calore e dalla confidenza che riesce a trasmettere con le sue note. Le numerose registrazioni come solista o collaboratore gli sono valse una nomination ai Grammy nel 2006, oltre al riconoscimento, per “Equilibrium”, di Migliore Album Jazz Estone nel 2012.

In collaborazione con il Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone

teatro-verdi-pn-logo

 

Biglietti:
biglietto unico 15 euro
in prevendita on-line e la serata del concerto dalle 18.30