Jazz & Wine of Peace 2016, XIX Edizione
26 – 30 ottobre

Cormòns e Collio italiano e sloveno
Teatro Comunale, cantine vinicole, castelli, ville e abbazie

Tutto è già pronto per ospitare il diciannovesimo Jazz&Wine of Peace Festival: una settimana, quasi venti appuntamenti, quindici location tra cantine e dimore storiche.

ABBONAMENTO AL FESTIVAL
160 euro (escluso i fuoriabbonamento)
Per prenotare l’abbonamento scrivi a info@controtempo.org.

PREVENDITE BIGLIETTI
I biglietti si possono prenotare scrivendo direttamente a info@controtempo.org o ( solo dove espressamente indicato) acquistare on-line sul sito vivaticket.it.

APPUNTAMENTI

(testi di Circolo Culturale Controtempo, traduzioni in inglese di Serena Perozzo)

Jazz&Wine 2016. Un po’ di numeri

dscf5519Si è conclusa domenica 30 ottobre, con l’ennesimo sold out, la diciannovesima edizione di Jazz&Wine of Peace, che si è rivelata un’edizione da record sotto moltissimi punti di vista.

LA MUSICA
La qualità dell’offerta musicale – come sempre di altissimo livello – ha portato a Cormòns artisti di calibro internazionale, che hanno scritto e stanno scrivendo la storia del jazz: da Dave Holland a Jan Garbarek, da Gonzalo Rubalcaba a Bill Frisell, da Rob Mazurek a Vincent Peirani: solo per citare alcuni dei circa 80 artisti che si sono esibiti al Festival. Tra i vari concerti alcuni sono stati a Cormòns in prima esecuzione mondiale (Rubalcaba aveva portato il suo progetto solo in anteprima a Tenerife, il giorno precedente), altri in anteprima europea (Dave Holland), altri ancora con la presentazione dei lavori discografici appena usciti (Amiira, Rob Mazurek e Sao Paolo Underground). Il concerto di Bill Frisell, inoltre, è stato trasmesso in diretta nazionale da Rai Radio 3 con il commento in diretta di Pino Saulo, giornalista da trent’anni impegnato nel jazz e firma di riferimento assoluto in quest’ambito.
E vale la pena, dunque, citare un po’ di numeri per comprendere il livello e la portata di un festival che sempre più si determina come modello di riferimento per l’offerta musicale e per il turismo culturale ed enogastronomico.

Il PUBBLICO
Hanno partecipato al Festival quasi 6000 persone (tutti i concerti del cartellone erano con biglietto di ingresso e gratuiti erano solo gli eventi a tarda sera nei locali del paese), il 60% delle quali provenienti da paesi esteri (Austria, Germania, Svizzera, Svezia, Danimarca, Norvegia, Francia, Stati Uniti, Slovenia e Croazia) e dal resto d’Italia. Il sold out è stato raggiunto a tutti i concerti.

GLI APPUNTAMENTI
18 i concerti in cartellone, 7 gli appuntamenti “afterhours”
nei locali del paese, un’ottantina gli artisti coinvolti, provenienti da Italia, Regno Unito, Slovenia, Norvegia, Brasile, India, Germania, Francia, Argentina, Benin, Stati Uniti, Cuba, Olanda, Israele, Svizzera e Svezia.

IL TERRITORIO
Ad ospitare i concerti e gli appuntamenti di Jazz&Wine sono state ben 15 tra cantine, dimore storiche ed abbazie, mentre circa 20 produttori hanno avuto modo di proporre i loro prodotti di alta qualità a un vastissimo pubblico. Locande, Hotel, Bed&Breakfast dell’area del Collio fino a Gorizia si sono riempiti di prenotazioni già dallo scorso marzo, per risultare completamente esauriti nei giorni del Festival con un impatto turistico e commerciale di grande rilevanza. Cormòns si è “vestita” di musica, grazie alle vetrine a tema, e – insieme a tutto il Collio – si è popolata con grande gioia di migliaia di turisti che hanno letteralmente “invaso” il territorio.

GLI EVENTI COLLATERALI
Con molto entusiasmo il pubblico ha risposto all’evento Esterno/Giorno in collaborazione con Casa del Cinema (la passeggiata in pullman sui luoghi del set del film “Zoran, il mio nipote scemo” alla presenza di Matteo Oleotto); molto apprezzati anche la visita guidata ad Angoris in collaborazione con èStoria (delizioso il contributo della preparatissima ed appassionata dott.ssa Pillon) e la collaborazione con Artisti Associati Gorizia che ha messo a disposizione un’interessante azione di marketing con Controtempo.

LA MULTIDISCIPLINARITÀ
A riprova dell’attenzione del festival anche alle arti non musicali, si segnala anche la presenza di dieci fotografi di spettacolo professionisti (tra essi anche la firma assoluta di Pino Ninfa) guidati da Luca A. d’Agostino, leader di Phocus Agency, che hanno prestato il loro talento al festival e hanno proposto la rubrica quotidiana I Dieci Scatti. Le sere a teatro, infatti, i migliori scatti delle singole giornate venivano proiettati sul fondale del palcoscenico.
Anche l’illustre nome di Beppe Giacobbe – disegnatore e illustratore di fama mondiale – ha dedicato al Festival la propria arte, proponendo alcune etichette per le bottiglie di vino, commissionate dallo stesso Jazz&Wine e proposte al pubblico su grande schermo l’ultima sera a Teatro alla presenza dell’autore.

Jazz&Wine of Peace si è svolto
Con il contributo di
MiBACT

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Assessorato alla Cultura
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Assessorato Attività Produttive Turismo e Cooperazione
PromoTurismoFVG
Comune di Cormòns – Assessorato alla Cultura
Provincia di Gorizia

Camera di Commercio di Gorizia
Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia

Con la partecipazione di
Comune di Buttrio
Comune di Capriva del Friuli
Fondazione Abbazia di Rosazzo
Goethe-Institut Triest
Kulturni Dom di Gorizia
Villa Manin
Kulturni Dom di Nova Gorica
Vila Vipolže

Con il supporto di
Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia
Strada del vino e sapori del goriziano
ZTKMŠ Brda
Pro Loco Capriva del Friuli
Enoteca di Cormòns
Associazione Cuormòns
 

Con la collaborazione di
Messaggero Veneto

Media partner
Rai Radio 3
Giornale della Musica
InstArt

Amici del Festival
Artisti Associati Gorizia
Casa del Cinema Trieste
èStoria

Le nostre cantine
Angoris, Borgo San Daniele, Castello di Rubbia, Castello di Spessa, Livio Felluga, Jermann, Renato Keber, Tenuta Villanova, Vila Vipolže, Villa Attems, Villa Russiz, Villa di Toppo Florio, Enoteca di Cormons. Grazie anche all’Abbazia di Rosazzo per la disponibilità ad aprire le sue porte.

Jazz&Wine of Peace fa parte di I-Jazz, aderisce a JazzFVG ed è partner del Festival di Saalfelden e di Ljubljana Jazz Festival

3 novembre 2016|Jazz & Wine of Peace 2016, News|

23 ottobre – Francesco Bearzatti Tinissima Quartet “This Machine Kills Fascists”

Bearzatti-&-Tinissima-Quartet

23 ottobre – ore 17.00
Villa Manin, Passariano – Codroipo www.villamanin.it

Francesco Bearzatti Tinissima Quartet “This Machine Kills Fascists” (Italy)

Francesco Bearzatti: tenor sax, clarinet
Giovanni Falzone: trumpet
Danilo Gallo: bass
Zeno De Rossi: drums

Un progetto travolgente “This Machine Kills Fascists” – che è anche un disco per CAM Jazz – che ripercorre la vita, i tempi e l’arte del grande Woody Guthrie: dopo “Tina Modotti”, “Malcom X” e la riuscita parentesi di “Monk’n’Roll”, Bearzatti e il suo Tinissima Quartet sono alle prese con un altro artista ribelle e irregolare, che come nessun altro ha cantato l’America delle Grande Depressione, delle lotte sindacali, delle speranze del New Deal. Cantautore ma anche intellettuale, romanziere e attivista politico, Guthrie racconta di emarginati ed ingiustizie. Bearzatti e il Tinissima Quartet ne colgono con enorme empatia l’amore per il proprio Paese, la rabbia, la protesta, la passione.

A seguire degustazione vini offerta dall’Enoteca di Cormòns.

BIGLIETTI: euro 12,00 (concerto e degustazione).
Fuori abbonamento. Evento a numero chiuso e su prenotazione.
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

[english version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

25 ottobre – Evan Parker & Zlatko Kaučič

2016_10_25_01Evan Parker - Zlatko Kaucic (credit_photo_Ziga Koritnik)
(foto di Ziga Koritnik)

25 ottobre – ore 20.30
Azienda Agricola Castello di Rubbia – Gornji Vrh 40 – San Michele del Carso www.castellodirubbia.it

Evan Parker & Zlatko Kaučič (UK, Slovenia)

Evan Parker tenor and soprano sax
Zlatko Kaučič drums, percussion

L’improvvisazione, la ricerca, la libertà sono il centro creativo del duo Parker – Kaučič, che promette una performance sorprendente. Evan Parker è un vero gigante; è stato tra i primi a liberare la musica europea dai modelli americani attraverso la rottura del free jazz. Il suo è un linguaggio autonomo che fa proprie anche le tradizioni musicali europee non colte. Con Anthony Braxton e Steve Lacy ha approfondito la dimensione della performance solistica, ma non mancano le esperienze attive con compagini come la London Jazz Orchestra e la Globe Unity [Orchestra], tra le centinaia di collaborazioni ed incisioni. A Jazz&Wine Parker dialoga con un altro celebrato nome dell’improvvisazione: Zlatko Kaučič, percussionista del Collio sloveno formatosi tra Zurigo, Barcellona, il Portogallo e l’Olanda, oggi portavoce di uno dei linguaggi più rivoluzionari nel mondo del jazz contemporaneo; ha lavorato e lavora con i più grandi nomi del jazz mondiale, da Paul Bley a Steve Lacy, da Chico Freeman ad Enrico Rava, da Mike Osborne a Kenny Wheeler.

A seguire degustazione di vini aziendali e prodotti tipici del territorio.

BIGLIETTI: euro 10,00 (concerto e degustazione).
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org!

[English version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

26 ottobre – Jan Garbarek Group featuring Trilok Gurtu Special Guest

garbarek-sold-out

26 ottobre – ore 21.30
Teatro Comunale – Cormòns

Jan Garbarek Group featuring Trilok Gurtu Special Guest (Norway, Germany, Brazil, India)

Jan Garbarek soprano and tenor saxophones
Rainer Brüninghaus piano, keyboards
Yuri Daniel bass
Trilok Gurtu drums, percussion

Il suono di Jan Garbarek è inconfondibile: dopo decenni di carriera incondizionata e planetaria – fatta di centinaia di concerti e collaborazioni discografiche ai vertici della musica mondiale – la personalità di Garbarek è qualcosa di assoluto che trascende il già labile confine dell’universo jazz. Da Keith Jarrett all’Hilliard Ensemble (solo per citare le sinergie più continuative e lontane nei generi) i lavori di Garbarek sono nelle classifiche jazz, classica o pop: firma eccellente dell’ECM, è stato da sempre uno degli artisti di punta dell’etichetta.

Garbarek è anche un maestro nel comporre e nell’improvvisare: la sua musica lascia respiro, suona semplice e complessa allo stesso tempo, è innodica, rada, giocosa e seria; intensa.

A Cormòns è accompagnato da Brüninghaus, al suo fianco da molti anni, dal brasiliano Daniel e dall’ospite d’onore Trilok Gurtu, maestro indiscusso,  titolato più volte”miglior percussionista” (Downbeat), colui che ha unificato i confini musicali tra Oriente ed Occidente.

BIGLIETTI: euro 30,00 (intero) – euro 28,00 (ridotto).
Compra il biglietto su vivaticket.it: clicca qui.

[English version below]
(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

27 ottobre – Grammofono78 & 7Wine8Food – Y. Kaplan Vintage Dj Set

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

27 ottobre, ore 11:00
Enoteca Cormòns (Cormòns, piazza XXIV Maggio) www.enoteca-cormons.it

Grammofono78 & 7Wine8Food – Y. Kaplan Vintage Dj Set

Yeronimus Kaplan è un dj e performer che si aggira tra Hot Jazz, Swing, Ragtime, Blues, Mambo, Calypso e altri generi con una dotazione quantomeno “originale”. Al grido di “Low Fidelity Guaranteed!” le musiche di Kaplan escono da una serie dischi a 78 giri, fatti girare rigorosamente a manovella senza il supporto della rete elettrica, da una coppia di grammofoni, a tromba interna, His Masters Voice 101 del 1927. Un balzo all’indietro, per far tornare “le orecchie” – e le attitudini all’ascolto – all’inizio dello scorso secolo.

Durante  il Dj Set degustazione di 7 vini dell’Enoteca di Cormòns e 8 prodotti di Sara Devetak

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione)
Fuori abbonamento
. Evento a numero chiuso e su prenotazione
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

[English version below]
(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

27 ottobre – Emile Parisien – Michele Rabbia – Roberto Negro

negro rabbia parisien

Roberto Negro – Michele Rabbia – Emil Parisien


27 ottobre, ore 16.00
Villa Attems – Via Giulio Cesare 36, Lucinico (Gorizia) www.villaattems.it

Emile Parisien – Michele Rabbia – Roberto Negro (France, Italy)

Emile Parisien soprano sax
Michele Rabbia drums, percussion
Roberto Negro piano

Emile Parisien – poco più che trentenne ma già apprezzatissimo in tutta Europa (vincitore di molti premi tra cui il Talent Jazz Sacem, il Prix Django Reinhardt, più volte il Victoire du Jazz) – ha al suo attivo oltre 250 concerti e più di 15 incisioni. Dopo l’adattamento per pianoforte e sassofono de “Le metamorfosi notturne” (quartetto per archi di György Ligeti dei primi anni Cinquanta), con il pianista italo-francese Roberto Negro decide di unirsi al mondo elettro-percussivo di Michele Rabbia – eccezionale percussionista italiano dalle infinite e geniali risorse, un virtuoso costruttore di suoni e di ritmi – per un nuovo lavoro in trio, interamente composto dallo stesso Roberto Negro. Il linguaggio è lirico e contemporaneo, incentrato sulla forma del discorso musicale. Di Negro si dice: “è abitato dalla poesia” (Télérama), “un narratore che sorprende di continuo lo spettatore” (Jazz Magazine).

A seguire degustazione di vini aziendali e prodotti tipici del territorio.

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione).
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

[English version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

27 ottobre – Felice Clemente e Javier Pérez Forte duo

perez-01

27 ottobre, ore 18.30
Jermann – località Trussio 11, Frazione di Ruttars – Dolegna del Collio (Gorizia) www.jermann.it
Felice Clemente e Javier Pérez Forte duo

Felice Clemente soprano & tenor saxophones, clarinet
Javier Pérez Forte classical guitar 

Felice Clemente è tra i nomi di punta del jazz internazionale, segnalato dalle migliori riviste e titolare di collaborazioni insigni in tutto il mondo; da dieci anni collabora con l’argentino “chitarrista espressivo e pittorico” Javier Pérez Forte che imprime al duo il carattere folklorico e tanguero della sua provenienza sudamericana.  Reduci da una formidabile tournée tra New York e Boston, i due musicisti confermano il successo di Evolución – la più recente incisione – vedendola decretare come “Disco del Mese” da “Musica Jazz” (a marzo scorso), unica produzione italiana selezionata dalla prestigiosa rivista. Un disco che è anche la celebrazione del decennale di un duo che ha tre incisioni all’attivo e centinaia di concerti. “Viandante non c’è cammino, la via si fa con l’andare”, cantava Antonio Machado e così dicono gli artisti stessi: “ci siamo voltati indietro, osservando la strada fatta e abbiamo scoperto con soddisfazione che i passi sono stati diversi uno dall’altro”. Dopo Escaleras prima e Aire Libre poi, Evolución è un passo ulteriore che va gustato senza la ricerca di classificazioni o stili ma solo per il fluire libero dalla musica, e si differenzia dagli stilemi dei lavori precedenti.

A seguire degustazione di vini aziendali e prodotti tipici del territorio.

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione).
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016, News|

27 ottobre – “Aziza” featuring Dave Holland, Chris Potter, Lionel Loueke and Eric Harland

controtempo-aziza

27 ottobre, ore 21.00
Teatro Comunale – Cormòns

“Aziza” featuring Dave Holland, Chris Potter, Lionel Loueke and Eric Harland (USA, UK, Benin)

Chris Potter tenor sax
Lionel Loueke guitar
Dave Holland bass
Eric Harland drums

Una vera “all star band” che unisce quattro fuoriclasse della scena mondiale. Dave Holland è, su tutti, maestro assoluto: bassista di Miles Davis [ne] in dischi basilari per la storia del jazz come “In a Silent Way” e “Bitches Brew”, ha suonato al fianco di Chick Corea, Antony Braxton, Sam Rivers, Stan Getz, Herbie Hancock e Thelonious Monk. Firma ECM (come l’esordio capolavoro da leader “Conference Of The Birds”) dai primi anni Settanta, negli ultimi decenni si dedica regolarmente alla propria musica, toccando vertici di assoluto livello nei quali le sue band raggiungono sound ed energia astrali.
Chris Potter è la “sublimazione” del sax oggi: a meno di cinquant’anni è già un riferimento per generazioni di musicisti, ha 15 incisioni all’attivo e oltre 100 partecipazioni a cd ed è solista affiatato nelle band di Pat Metheny, Herbie Hancock, Paul Motian. Loueke, originario del Benin, porta le sue radici nel suono e – ancora studente – suona con Blanchard, Hancock e poi con Kenny Garrett, Charlie Haden, Roy Hargrove ma anche Sting e Santana. Harland – con il suo piglio insieme autorevole e raffinato – è da tempo al fianco di Holland e Potter, e ha suonato anche con Joshua Redman, Terence Blanchard, McCoy Tyner e Charles Lloyd.

BIGLIETTI: euro 25,00 (intero) – euro 23,00 (ridotto).
Fuori abbonamento. Evento a numero chiuso e su prenotazione.
Compra il biglietto su vivaticket.it: clicca qui.

[English version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

28 ottobre – Jean-Louis Matinier & Marco Ambrosini “Inventio”

2016_10_28_DUO_INVENTIO_C_by_Thomas_Radlwimmer

28 ottobre, ore 11.00
Abbazia di Rosazzo, Piazza Abbazia 5, Manzano – Loc. Rosazzo (Udine) www.abbaziadirosazzo.it

Jean-Louis Matinier & Marco Ambrosini “Inventio” (France, Italy) 

Jean-Louis Matinier accordion
Marco Ambrosini nyckelharpa

Ambrosini proviene da un percorso classico d’alto livello (ha suonato alla Scala e in tutti i migliori Teatri d’Europa con la nyckelharpa, ma anche con violino e viola), Matinier si è invece presto rivolto al jazz (ancor giovane suona con l’Orchestra Jazz Nazionale di Francia), e insieme – con “Inventio” – hanno consegnato una raccolta di preziose gemme musicali composte ed arrangiate  con un risultato travolgente. Duetti da camera di una fiabesca e meditativa intimità e brani di grande forza ritmica e sonora sono contenuti nel programma, che si ispira alle sonate barocche di Biber e Bach, alle struggenti melodie di Pergolesi, fino alle più descrittive melodie nordiche e a pattern ritmici di forza inaudita. Invenzione, improvvisazione, ricerca e innovazione sono alla base dell’excursus musicale dei due autori ed interpreti, tra musica antica e contemporanea: musicisti virtuosi e coraggiosi, per un accostamento del tutto inusuale e affascinante, che raggiunge alte vette d’espressività.

A seguire degustazione di vini aziendali e prodotti tipici del territorio.

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione).
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

[English version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

28 ottobre – Pericopes + 1

2016_10_28_A_Pericopes + 1 - 2

28 ottobre, ore 16.00
Castello di Spessa, via Spessa 1, Capriva del Friuli www.castellodispessa.it

Pericopes + 1 (Italy, USA)

Emiliano Vernizzi tenor sax
Alessandro Sgobbio keyboards
Nick Wright drums, percussion

“Il trio Pericopes+1 apporta influenze del ventunesimo secolo al suo album “These Human Beings”. È un jazz moderno la cui forza risiede nell’intelligenza delle melodie e nello spirito delle improvvisazioni. Tutti i brani mostrano potenza e intenzione. Pericopes+1 dimostra anche maestria nel gestire sapientemente le dinamiche e i vari climax”. Così il Downbeat accoglie il primo lavoro del trio Pericopes (il duo Sgobbio-Vernizzi) + 1 (il percussionista Wright), che incide “These Human Beings” dopo due tour negli Stati Uniti tra il 2014 e 15. Se la definizione greca di pericope è un insieme di versi formanti una unità coerente o un pensiero, Vernizzi, Sgobbio e Wight calzano perfettamente in questa definizione, grazie al confronto delle loro diverse esperienze tra Parigi, New York e l’Italia: il trio amalgama scrittura e improvvisazione, in equilibrio tra nu-jazz, post-prog e avantgarde per un risultato del tutto inedito.

A seguire visita guidata e degustazione di vini e prodotti tipici del territorio presso
Villa Russiz, via Russiz 40 – Capriva del friuli.

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione).
Fuori abbonamento. Evento a numero chiuso e su prenotazione.
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

[English version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

28 ottobre – Andrea Massaria & Bruce Ditmas “The Music of Carla Bley”

2016_10_28_03 Massaria Ditmas

28 ottobre, ore 16.00
Tenuta di Angoris , Villa Locatelli, Località Angoris 7, Cormòns www.angoris.com
Andrea Massaria & Bruce Ditmas “The Music of Carla Bley” (Italy, USA)

Andrea Massaria guitar
Bruce Ditmas drums

Due instancabili ricercatori ai confini tra jazz e sperimentazione sonora, tra ricerca timbrica e poliritmi, tra armonie dense e frammenti sonori. Due personalità  ben distinte che dialogano tra loro con un profondo interplay e uno spiccato senso della composizione istantanea. Il duo propone principalmente temi di Carla Bley, o meglio, frammenti di temi, dato il prevalere qui della libera improvvisazione. I brani della Bley sono spunti dai quali partire per esplorare a fondo le potenzialità timbriche e sonore dei propri strumenti e per sviluppare in una via originale gli aspetti armonici, melodici e ritmici delle composizioni stesse. Le improvvisazioni estemporanee, al contempo, sottolineano come il confine tra scrittura e improvvisazione sia spesso molto labile ed indefinito, tanto che tra musica scritta e improvvisata ne risulta un unicum sonoro, che il duo propone in maniera totalmente nuova. Da sottolineare l’imponente serie di collaborazioni regolari di Bruce Ditmas (che a dicembre 2016 compie 70 anni): Judy Garland, Barbra Streisand, l’orchestra di Gil Evans, la band di Enrico Rava con massimo Urbani, Jaco Pastorius, Pat Metheny, Paul Bley, Chet Baker e moltissimi altri.

A seguire degustazione di vini aziendali e prodotti tipici del territorio.

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione).
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

Alle 15.15, prima del concerto, èStoria propone una visita guidata dell’area – ingresso libero –
Clicca qui per conoscere l’itinerario

[English version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

28 ottobre – Vincent Peirani “Living Being” Quintet (France)

28 ottobre, *ore 18.00
Villa di Toppo Florio, Buttrio (Udine)
www.buri.it/turismo-a-buttrio/villa-di-toppo-florio
Vincent Peirani “Living Being” Quintet (France)

Vincent Peirani accordion
Emile Parisien
soprano sax
Tony Paeleman
Fender Rhodes
Julien Herné bass
Yoann Serra
drums

“La mia specialità è proprio quella di non essere uno specialista. Sono un musicista classico così come un musicista jazz. Ma faccio tutto a modo mio”. Per questo il giovane Peirani ha già rivoluzionato il modo di suonare la fisarmonica e – con il suo coraggio – si è conquistato il “Victoires du Jazz” e l'”ECHO Jazz”. Coglie l’opportunità di vivere in un mondo in cui lo scambio, la conoscenza di culture lontane è alla portata di tutti. “Cercavo dei musicisti che avessero avuto diverse esperienze e provenissero da diversi background musicali”. Ecco, dunque – insieme allo spirito affine di Parisien – una band che ha confidenza anche con R’n’B e Hip Hop (Herne), musica elettronica (Serra) e pop (Paeleman): tutti esprimono personalità forti che si sono “armonizzate” come un vero essere vivente, deliziosamente “organico” e con un suono come non si era mai sentito prima.
Miniature, suoni arabescati, temi classici di ballata, blues ritmati e polifonia: “Living Being” è un progetto di giovani leoni che mettono se stessi e la musica alla prova perché – spiega Peirani – “Questo è il futuro del Jazz”.

*Alle ore 16.00 – prima del concerto – visita guidata al Museo della civiltà del vino.
Alla fine del concerto degustazione di vini aziendali e prodotti tipici del territorio.

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione).
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

[english version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

28 ottobre – Gonzalo Rubalcaba Quartet “Tribute to Charlie Haden”

Sacile, 28 novembre 2015 - Il volo del Jazz 2015 - Circolo Controtempo - Teatro Zancanaro - "VOLCAN" - Gonzalo Rubalcaba (pianoforte), Jose Armando Gola (basso), Horacio “El Negro” Hernandez (batteria), Giovanni Hidalgo (percussioni) - Foto Francesco Fratto/Phocus Agency © 2015

28 ottobre, ore 21.30 – Teatro Comunale – Cormòns
Gonzalo Rubalcaba Quartet “Tribute to Charlie Haden” (Cuba, USA)

Gonzalo Rubalcaba piano
Will Vinson alto sax
Matt Brewer bass
Jeff Ballard drums

Quattro Grammy Awards e quindici nomination all’attivo, Rubalcaba è oggi un assoluto riferimento del pianismo jazz planetario. Nato nel 1963 a L’Havana, Gonzalo assorbe le radici popolari della sua terra, le coniuga con le giovanili improvvisazioni e con la solida formazione classica, per rivelare presto un folgorante e inconfondibile talento creativo.
A metà degli anni ’80 incontra la Blue Note e il grande Charlie Haden, suo mentore ed amico. Con lui al fianco inizia quella che è oggi una meritatissima carriera internazionale: oltre quaranta le incisioni (tra le tante: “Discovery. Live in Montreux”, “Suite 4 Y 20”, “Rapsodia” e i Latin Grammy “Nocturne” e “Land of the Sun”), decine i premi e migliaia gli osannati concerti in tutto il mondo in solo, vari jazz ensemble e imponenti orchestre.
Così, oggi, Gonzalo racconta il suo rapporto con Haden, al quale dedica il progetto che porta a Cormòns: “Quando suoni con una persona investi molto e lo stesso fa l’altro: non conto più il tempo che ho impiegato con Charlie a dissertare, a confrontare la pratica, lo stile, l’esercizio, a mettere insieme idee, ad ascoltare noi e altri e a commentare ogni passaggio musicale, a fermarci sui concetti, sui contenuti delle musiche che suonavamo o ascoltavamo. Si impara insieme e in modo diverso, fino a che i due punti di vista trovano un equilibrio, si fondono“.

BIGLIETTI: euro 25,00 (intero) – euro 23,00 (ridotto).
Compra il biglietto su vivaticket.it: clicca qui.

[English version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

29 ottobre 2016 – Ken Vandermark “Made To Break”

Ken-Vandermak-Made-To-Break-2

29 ottobre, ore 11.00
Kulturni Dom – Nova Gorica (SLO)

Ken Vandermak “Made To Break” (USA, Austria, Netherlands)

Ken Vandermark tenor & baritone saxophones, clarinet
Christof Kurzmann electronics
Jasper Stadhouders electric bass
Tim Daisy drums

“Made to break” è il nuovo – e più radicale – progetto del compositore e improvvisatore (oltre che ottimo clarinettista e sassofonista) Ken Vandermark. Un artista che si avvicina alla propria musica – tra jazz e improvvisazione – combinando degli elementi sperimentali, da sempre di suo interesse, con l’esperienza musicale dell’Etiopia, assieme anche alla New Music di John Cage e Morton Feldman. Ne risulta un quadro compositivo variabile che può essere ristrutturato performance dopo performance e che tratta melodia, suono, ritmo in un contesto ogni volta unico e irripetibile. Questo approccio creativo quasi aleatorio dona al progetto una flessibilità e un’immediatezza senza precedenti. Gli strumenti del quartetto (batteria, basso elettrico, elettronica e ance) concedono a Vandemark una straordinaria tavolozza di suoni da esplorare con ogni composizione, ma è la grandezza artistica individuale delle persone coinvolte nell’ensemble quella che alla fine concede un’energia così spontanea e dinamica al progetto.

A seguire degustazione di vini e prodotti tipici del territorio.

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione).
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

[English version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

29 ottobre – Pasquale Mirra e Gabriele Mitelli

BIBLIOTECA CIVICA CARLO NEGRONI Ore 13.00 Novara

29 ottobre, ore 13.30
Azienda Agricola Borgo San Daniele, via San Daniele 38 – Cormòns www.borgosandaniele.it
Pasquale Mirra & Gabriele Mitelli “Groove&Move”

Pasquale Mirra vibes, percussion, glockenspiel, voice
Gabriele Mitelli pocket trumpet, prepared trumpet, soprano & alto flugelhorns, percussion, glockenspiel, voice

Pasquale Mirra è tra i più interessanti vibrafonisti della scena internazionale – collabora tra gli altri con Michel Portal,Tristan Honsinger, Rob Mazurek, Micheal Blake e dal 2008 con Hamid Drake, in tour in America e in Europa – e Gabriele Mitelli è uno dei più promettenti trombettisti e compositori italiani (del 2014 il primo disco per Parco della Musica e da allora la condivisione del palco con i migliori artisti, da Ralph Alessi a Markus Stockhausen, da Gianluca Petrella a Giovanni Guidi). Insieme propongono “Groove&Move”, un progetto costituito da piccoli e inattesi tesori, nascosti dall’uso del tutto inedito degli strumenti: trombe con l’ancia, pianoforti in miniatura, fogli di alluminio e pezze di feltro danno la forma a una musica nuova, con una componente ritmica anch’essa sorprendente, ora sfacciata ora sotterranea.

A seguire degustazione di vini aziendali e prodotti tipici.

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione).
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

[English version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016, News|

29 ottobre 2016 – Nir Felder Quartet

20_10_2016_01Nir Felder 1

29 ottobre, ore 17.00
Vila Vipolže, Vipolže 29 – VIPOLŽE
 (SLO) www.vilavipolze.eu
Nir Felder Quartet (USA, Israel)

Nir Felder guitar
Shai Maestro Fender Rhodes
Orlando le Fleming bass
Jimmy MacBride drums

“Un liricismo senza parole; un concept musicale nobile ma accessibile, che cattura le bizzarrie della speranza e della memoria musicale. Felder tiene entrambi i piedi per terra, mentre i suoi occhi guardano molto in alto!”. Così il New York Times dice di Felder, e altra stampa americana lo definisce anche “l’ultimo grande chitarrista jazz”. Elogiato come “incredibile” e “magico ragazzo prodigio” per il suo sound unico e per la ricerca di una nuova voce creativa, Nir Felder è senz’altro un unicum nel suo campo.
Nel 2010 ha formato il suo gruppo con il quale ha fatto il tutto esaurito nei diversi concerti newyorkesi e in tutta Europa. Sono seguite le residenze al New York’s 55, dove è stato accolto come uno dei migliori talenti in città, insieme a Kevin Hays, Aaron Parks, Aaron Goldberg, Uri Caine, Greg Osby, Chris Potter, David Binney, Ben Street, Matt Penman, Scott Colley, John Patitucci, Keith Carlock e moltissimi altri. “Quando prendevo la chitarra – racconta – non importa con quale ensemble, mi sentivo come se stessimo suonando qualcosa che le persone del pubblico chiedevano, che mancava alla loro esperienza musicale: […] in quel momento vivevano qualcosa di eccitante, e di molto, molto intenso”.

Degustazione di vini aziendali e prodotti tipici del territorio.

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione).
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

29 ottobre 2016 – Bill Frisell “When You Wish Upon a Star”

Bill-Frisell---When-You-Vish-Upon-a-Star

29 ottobre, ore 21.30
Teatro Comunale – Cormòns
Bill Frisell  “When You Wish Upon a Star” (USA)

Bill Frisell electric guitar
Petra Haden vocals
Thomas Morgan bass
Rudy Royston drums

Il grande Bill Frisell, con “When You Wish Upon a Star”, continua a stupire, e ci guida attraverso le musiche dei classici del cinema e della televisione, e dona una nuova forma alla relazione emotiva al nostro “guardare”.  Frisell (la cui musica è stata scelta in alcuni grandi film come “Finding Forrester” e “The Million Dollar Hotel”) con i suoi compagni di viaggio, reinventa qui capolavori di sempre, come il brano che dà il titolo alla performance, ma anche “To Kill a Mockingbird”, “The Shadow of Your Smile”, “Moon River”, “You Only Live Twice”, e il suo stesso tema composto per lo speciale televisivo di “Gary Larson’s Tales from the Far Side”. “Le colonne sonore determinano gran parte dell’intensità emotiva di un film: chi di noi non ha mai fischiettato il tema de “Il buono, il brutto e il cattivo” o canticchiato una ninna nanna da Disney?  Nemmeno Frisell ha potuto resistere: questo lavoro è dedicato ai compositori famosi per le loro opere sul grande schermo, Ennio Morricone, Bernard Herrmann, Henry Mancini e Elmer Bernstein: Frisell e il suo quartetto restituiscono, rivisitate, le sonorità vintage di quelle pellicole”. (The Wall Street Journal)

BIGLIETTI: euro 25,00 (intero) – euro 23,00 (ridotto).
Compra il biglietto su vivaticket.it: clicca qui.

[English version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

30 ottobre 2016 – Klaus Gesing, Björn Meyer, Samuel Rohrer “Amiira”

 2016_10_30_gesing-roher-meyer-sold-out

30 ottobre, ore 11.00
Tenuta Villanova, via Contessa Beretta 29, loc. Villanova, Farra d’Isonzo www.tenutavillanova.com

Klaus Gesing, Björn Meyer, Samuel Rohrer “Amiira” (Germany, Sweden, Switzerland)

Klaus Gesing bass clarinet, soprano saxophone
Björn Meyer electric bass
Samuel Rohrer drums, percussion

“Amiira” è un recente progetto del trio, già presentato in Europa e già accolto con ottime recensioni da diverse riviste (AllAboutJazz, Allmusic, TheJazzBreakfast, …).

Björn Meyer, a lungo bassista dei Ronin di Nik Baertsch, e fondatore dei Bazar Blå, dal 2008 è membro stabile del quartetto del tunisino virtuoso suonatore di oud, Anouar Brahem. Samuel Rohrer, che ha suonato con musicisti come Peter Herbert, Wolfert Brederode, Claudio Puntin, Frank Möbus, Skuli Sverrisson, Vincent Curtois, è tra i più noti nomi della scena europea dell’improvvisazione.

Klaus Gesing – anch’egli con Anouar Brahem dal 2008 – ha suonato e registrato per molti anni con la cantante inglese Norma Winstone ed è in questi anni impegnato con il suo loop project “reaLTime”.
Oggi sono assieme per dissolvere i confini tra improvvisazione e composizione: esplorano suoni e ritmi molto concreti e insieme anche paesaggi sonori sperimentali, mentre si spostano in modo quasi impercettibile tra musica improvvisata e materiali musicali strutturati in partiture. Un senso naturale dello scorrere della musica e dello scivolare dei temi fluisce nei loro lavori senza fatica e ricco di idee. Semplicemente: fanno musica.

A seguire degustazione di vini aziendali e prodotti tipici del territorio.

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione).
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

[english version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

30 ottobre 2016 – Rob Mazurek & São Paulo Underground

2016_10_30_03_RMazurekSPU1sm

30 ottobre, ore 16.00
Cantina Renato Keber, loc. Zegla 15, Cormòns www.renatokeber.com

Rob Mazurek & São Paulo Underground (USA, Brazil)

Rob Mazurek cornet, electronics
Guilherme Granado keyboards, sampler, synth, voice
Mauricio Takara cavaquinho, percussion, electronics

Rob Mazurek – oltre che cornettista e trombettista – è compositore ed improvvisatore che esplora nuovi mondi sensoriali grazie anche all’elettronica e all’arte visiva. Dopo l’esperienza del collettivi underground a Chicago, si trasferisce in Brasile, dove inventa paesaggi sonori sperimentali e inauditi “ascoltando” la foresta amazzonica e il suo fluire di onde sonore, elettriche, magnetiche. È a São Paulo che incontra Mauricio Takara e Guilherme Granado, artisti che reinventano le tradizioni musicali brasiliane con energie e sperimentazioni d’avanguardia. A loro –  musicisti di inconfondibile personalità – spetta lo sviluppo ritmico e l’elaborazione elettronica del sound del trio.
La musica dei São Paulo Underground non è di facile classificazione: incarna un affascinante mix musicale che va dal “rumore cosmico” di Sun Ra ai ritmi e al fraseggio della samba, maracatu, rock, fino alla tradizione del free jazz. Come spiega Mark Corroto su AllAboutJazz , la loro musica è “Un approccio moderno al tropicalismo brasiliano, che tiene conto dei progressi nella manipolazione del suono. È musica di strada direttamente dall’avanguardia sotterranea del Brasile ed è confusamente meravigliosa”.

A seguire degustazione della polenta dei “Polentars di Verzegnis” accompagnata da vini aziendali e prodotti tipici del territorio.

BIGLIETTI: euro 15,00 (concerto e degustazione).
Per prenotare i biglietti scrivi a info@controtempo.org.

[english version below]

(altro…)

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

Concerti aperitivo e Round Midnight

Foto Alice BL Durigatto/ Phocus Agency © 2015

CONCERTI APERITIVO e ROUND MIDNIGHT
(ingresso gratuito – free entrance)
 

Mercoledì 26 ottobre, ore 23.30
Osteria Ristorantino “in Taberna” (Cormòns, via Friuli 10)
SIMON ELECTRIC BLUES & LORENZO FONDA
Simone Blondeau: chitarra elettrica, armonica, voce – Lorenzo Fonda: batteria

Viaggio nel Folk, Rock e Blues degli anni ’60 e ’70 in elettrico. Neil Young, Johnny Cash, Rolling Stones, Led Zeppelin, Doors, Creedence, Beatles…
Eclettico artista monfalconese, Simone Blondeau ha suonato in diversi festival italiani (Buskers Festival di Ferrara e VeneziaSuona) e all’estero (Irlanda, Austria, Inghilterra, Slovenia, Albania). Al suo fianco il batterista e percussionista Lorenzo Fonda è produttore di colonne sonore di cortometraggi, e collabora nei tour, tra gli altri, di Stef Burns, Hiram Bullock e Dean Brown.

An electric journey into the Folk, Rock and Blues of the ‘60s and’ 70s. Neil Young, Johnny Cash, Rolling Stones, Led Zeppelin, Doors, Creedence, Beatles… Simon Blondeau is an eclectic artist from Monfalco- ne, who has played in several Italian festivals (Fer- rara Buskers Festival and VeneziaSuona) and abro- ad (Ireland, Austria, England, Slovenia, Albania). At his side the drummer and percussionist Lorenzo Fonda is a soundtracks producer for short films, who also collaborates in the tours, among others, of Stef Burns, Hiram Bullock and Dean Brown.

Durante il concerto
Degustazione di Toc in Braide con crema di formaggi  e funghi misti, bicchiere di Pinot Bianco Isonzo 2014 Az. Agric. Drius Mauro di Cormòns. Euro 14.00

During the concert Tasting of Toc in Braide with cream cheese and mixed mushrooms, accompanied by a glass of Pinot Blanc 2014 offered by Azienda Agricola Drius Mauro di Cormòns. > 14,00 euro
———————————————–

Giovedì 27 ottobre, ore 12.00
“Il Limite” (Cormòns, via Friuli 37)
Lorena Favot & Gaetano Valli – Ella and Joe
Gaetano Valli: chitarra – Lorena Favot: voce

Lorena Favot e Gaetano Valli, da molti anni insieme in svariati progetti musicali, presentano un programma variegato e divertente che attinge con grande prevalenza a quelli che furono i cavalli di battaglia del celebre duo cui ispirano le loro interpretazioni, Ella Fitzgerald e Joe Pass. Il loro è un repertorio sterminato: da Gershwin a Jobim, fino ai più noti standard americani ed europei del Novecento.

Lorraine Favot and Gaetano Valli, for many years together in various musical projects, are presenting a varied and entertaining program that draws with great prevalence from the fortes of the famous duo that inspired their performances, Ella Fitzgerald and Joe Pass. Their repertoire is endless: from Ger- shwin to Jobim and the best-known American and European standards of the twentieth century.

Durante il concerto
Selezione di crudo e formaggi con abbinate confetture “Schianchi”. Calice di vino a scelta. Euro 15,00  Ostriche e ribolla gialla spumantizzata “Livon”. Euro 15,00

During the concert Selection of ‘prosciutto crudo’ (raw ham) and cheese with matching “Schianchi” jams . Glass of wine of your choice > Euro 15,00
———————————————–

Venerdì 28 ottobre, ore 23.30

“Jazz & Wine le bar” (Cormòns, via Matteotti 78)
TWOFORTHEGROOVE
Matteo Comar: chitarra – Gianfranco Guidolin: contrabbasso

Dallo swing al moderno concetto di duo, Comar e Guidolin guidano l’ascoltatore nel groove più intenso della storia del jazz. Matteo, dopo il diploma di primo livello in chitarra jazz a Ferrara, ha studiato a Siena Jazz e con Cerri, Chiarion, Fresu. Gianfranco, sulla scena pop e rock e fusion da anni, è insegnante Lizard e si esibisce in tutta Europa con diverse band.

Durante il concerto Degustazione taglierino di salumi Azienda Feresin con pane alle olive o con fichi del panificio Simonit con calice a scelta. Euro 8,00

From swing to the modern concept of duo, Comar and Guidolin guide the listener into the most inten- se groove in jazz history. After achieving his bache- lor degree in jazz guitar in Ferrara, Matteo studied at Siena Jazz and with Cerri, Chiarion, Fresu. Gianfran- co, who has been active on the pop, rock and fusion scene for years, is a Lizard teacher and performs around Europe with various bands.

During the concert Tasting of a selection of cold cuts offered by Azienda Feresin with olive bread or bread with figs from Simonit Bakery and a glass of wine of your choice. > 8,00 euro

———————————————–

Venerdì 28 ottobre, ore 23.30

Osteria Ristorantino “in Taberna” (Cormòns, via Friuli 10)
DEEP SOULS Acoustic Duo
Tony Kozina: pianoforte – Katy Maurel: voce

Tony Kozina e Katy Maurel provengono da esperienze professionali di alto livello e si uniscono qui in un sofisticato e originalissimo duo. Il loro repertorio spazia dalla musica pop a raffinati jazz standards,  fino al sound coinvolgente della bossanova brasiliana. Il duo reinterpreta brani di Stevie Wonder, Diana Krall, Ella Fitzgerald, Sting, Norah Jones, Tom Jobim, George Benson, Mina e molti altri.

Durante il concerto
Assaggio di Frico con patate e formaggio Montasio con Brovada e Musèt dell’azienda Feresin. Calice di vino ribolla gialla Collio 2015 Az. Agr. “Ronco di Zegla” di Princic Maurizio di Cormòns oppure Brut 12 Rose Az. Agr. Grudina Michele di Dolegna del Collio. Euro 13,00.

Tony Kozina and Katy Maurel come from high-level professional experiences and are getting together here in a sophisticated and highly original duo. Their repertoire ranges from pop music to fine jazz standards and the enthralling sound of Brazilian bossa nova. The duo reinterprets songs by Stevie Wonder, Diana Krall, Ella Fitzgerald, Sting, Norah Jones, Tom Jobim, George Benson, Mina.

During the concert Tasting of Frico with potatoes and Montasio cheese with Brovada and Musèt offered by Azienda Feresin.

A glass of Ribolla Gialla Collio 2015 offered by Azienda Agricola “Ronco Zegla” di Princic Maurizio di Cormòns or a glass of Brut 12 Rose offered by Azienda Agricola Grudina Michele di Dolegna del Collio. > 14,00 euro

———————————————–

Venerdì 28 ottobre, ore 23.30

Enoteca Cormòns (Cormòns, piazza XXIV Maggio)
Kaplan Vintage Dj Set
DJ sets di vinili monofonici e gommalacche a 78 giri, simpaticamente aggirati da una coppia di giradischi automatici a valigetta, vintage, miscelati per un ascolto ormai dimenticato e superato, pre-stereofonico (ma non per questo preistorico!), nella totale Bassa Fedeltà del Monoaural, supportato dai famigerati Stereo 606 fonovaligia, opportunamente modificati.

Durante il concerto
Degustazione di prosciutto Sauris cotto nelle erbe su letto di misticanza e kren, bicchiere di Friulano.  Euro 10,00

DJ Sets of monophonic vinyl records and 78 rpm shellacs, nicely moved around by a pair of automa- tic vintage briefcase turntables. Mixed for a long forgotten and outmoded, pre stereophonic but not prehistoric, way of listening, in the total low-fidelity of the Monoaural supported by two briefcase spea- kers Stereo 606 modified and customized.

During the concert Tasting of Sauris ham cooked in herbs ser- ved on a bed of salad with horseradish sauce and a glass of Friulano. > 10,00 euro

———————————————–

Sabato 29 ottobreore 23.30

“Jazz & Wine le bar” (Cormòns, via Matteotti 78)
GIAMPAOLO MRACH – GIULIO SCARAMELLA Duo
Giampaolo Mrach: fisarmonica – Giulio Scaramella: piano

Giulio Scaramella si è diplomato con il massimo dei voti e ha conseguito la laurea in jazz al conservatorio Tartini di Trieste. Ha ricevuto il premio Franco Russo come miglior talento ed è considerato tra i più preparati jazzisti in Italia. Giampaolo Mrach, dopo anni di percorso “classico” di fisarmonica si è dedicato alla musica jazz prima sotto la guida di Franco Vallisneri e poi sotto la guida di Glauco Venier. È stato premiato come miglior fisarmonicista al concorso internazionale Alpe Adria.

Durante il concerto
Degustazione taglierino di salumi Azienda Feresin con pane alle olive o con fichi del panificio Simonit. con calice a scelta. Euro 8,00

Giulio Scaramella graduated with honors and ear- ned a degree in Jazz at the Tartini Conservatory in Trieste and recently he received the Franco Russo award. Giampaolo Mrach, after years of “classic” accordion path, has devoted himself to jazz music first under the guidance of Franco Vallisneri and then under the guidance of Glauco Venier. He was awarded “Best Accordion Player” at the internatio- nal Alpe Adria competition.

During the concert Tasting of a selection of cold cuts offered by Azienda Feresin with olive bread or bread with figs from Simonit Bakery and a glass of wine of your choice. > 8,00 euro

———————————————–

Sabato 29 ottobre, ore 23.30
Osteria Ristorantino “in Taberna” (Cormòns, via Friuli 10)
Mr.Lucky’s Blues Legacy

Mr. Lucky: guitar, vocals – Giulio Roselli: drums – Luca Dell’Aquila: electric bass – Peter Sammons: guitar
Luciano Gherghetta aka Mr. Lucky è un bluesman di culto e con una lunghissima carriera alle spalle. È presente sulla scena blues nazionale a partire dagli anni ’80, suonando con i Sons Of Blues e con i Model T Boogie di Milano, con i quali è in varie tournée e accompagna artisti come Zora Young, Lurrie Bell, Phil Guy, Deitra Farr. Con lui a Cormòns alcuni nomi storici della scena blues del Friuli Venezia Giulia.

Durante il concerto
Degustazione di Jota. Calice di vino Cabernet Franc Az. Agric. Borgo Savaian di Bastiani Stefano di Cormòns. Euro 9,00

Luciano Gherghetta aka Mr. Lucky is a cult blue- sman with a long career. He has been present on the national blues scene since the ‘80s, playing with the Sons Of Blues and the Model T Boogie from Milan (with whom he is in many tours) and he played with artists such as Zora Young, Lurrie Bell, Phil Guy, Deitra Farr. With him in Cormòns there will be some historical names of the Friuli Venezia Giulia blues scene.

During the concert Jota tasting. A glass of Cabernet Franc offered by Azienda Agricola Borgo Savaian Bastiani Stefano di Cormòns. > 9,00 euro

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016|

Jazz&Wine è anche …

jazz&Wine and rettangolare
CONCERTI APERITIVO E ROUND MIDNIGHT
DAL 26 al 29 OTTOBRE
Dal 26 al 29 ottobre, in tarda mattinata e la sera dopo le 23 è possibile, ascoltando alcune band regionali – dal jazz al funk, fino al rock pop (ingresso gratuito) – godere delle degustazioni offerte da singoli bar, enoteche, ristorantini a Cormòns e negli immediati dintorni
Leggi il programma completo

JAZZ&WINE AND … BIKE
27 OTTOBRE, dalle ore 11
Una passeggiata ciclistica “slow” nelle bellissime Valli del Preval, da Cormòns a Capriva, guidati dagli esperte guide del territorio. La gita termina con la degustazione presso l’azienda Roncùs. Biciclette a noleggio in loco, previo prenotazione.
Leggi il programma completo

JAZZ& WINE and … èSTORIA
28 OTTOBRE, dalle ore 15.15 a Palazzo Locatelli (Angoris)
Grazie alla collaborazione con il festival goriziano èStoria c’è  la possibilità di visitare, con la sapiente guida di un’esperta, Palazzo Locatelli, Villa Locatelli e la Chiesa della Santa Beata Vergine del Soccorso.
Leggi il programma completo

JAZZ&WINE AND … ETICHETTA d’AUTORE
29 OTTOBRE, dalle ore 21.30
Ospite dell’iniziativa è il grande disegnatore Beppe Giacobbe, geniale disegnatore milanese, che prima dell’inizio del concerto di Bill Frisell, presenta al pubblico su grande schermo la sua etichetta di vino dedicata al festival.
Guarda i lavori di Beppe Giacobbe

JAZZ, WINE & MOVIE CONTEST
SCADENZA ISCRIZIONI: 12 OTTOBRE
La Casa del Cinema di Trieste è tra i nuovi amici di Controtempo a Jazz&Wine: insieme le due associazioni lanciano un contest per artisti videomaker: in palio un premio in denaro di 1500 euro.
Leggi il programma e scarica il bando

JAZZ&WINE AND ESTERNO / GIORNO
30 OTTOBRE, dalle ore 11

Una passeggiata cinematografica nei luoghi del film “Zoran, il mio nipote scemo” di Matteo Oleotto, con un esperto critico cinematografico come guida e la degustazione finale presso la cantina Renato Keber.
Leggi il programma completo

JAZZ&WINE – I DIECI SCATTI
Luca d’Agostino convoca uno staff di fotografi d’eccezione a immortalare il festival: ogni sera, prima del concerto in teatro, le 10 foto migliori vengono proiettate su grande schermo per restituire la giornata appena trascorsa.
Approfondisci

JAZZ&WINE and …THEATRE
Anche Artisti Associati Gorizia è tra i partner del Festival: un trattamento speciale per gli abbonati di entrambe le manifestazioni aspetta il pubblico più fedele.
Approfondisci

YOUNG JAZZ&WINE REPORTER
In collaborazione con Messaggero Veneto Scuola
Una squadra di giovani reporter scelti tra gli studenti delle scuole superiori della provincia, seguono il festival con penna, macchina fotografica, telecamera e tanta voglia di raccontare le scorribande musicali tra cantine, castelli e dimore storiche.

25 agosto 2016|Jazz & Wine of Peace 2016, News|

A partire da sabato 25 giugno sono aperte le prenotazioni ai concerti, scrivendo a info@controtempo.org. La assegnazione dei posti viene fatta a settembre, in base all’ordine d’arrivo delle prenotazioni.