STEVE COLEMAN AND FIVE ELEMENT

STEVE COLEMAN AND FIVE ELEMENTS (USA)

Steve Coleman: alto saxophone
Jonathan Finlayson: trumpet
Anthony Tidd: electric bass 
Sean Rickman: drums

Definito come una delle figure più influenti della scena musicale afroamericana, il sassofonista compositore Steve Coleman rappresenta uno degli artefici del nuovo vocabolario e della nuova direzione della musica contemporanea.
Da oltre trent’anni Steve Coleman si presenta con il suo progetto Five Elements, a prescindere dal numero di musicisti che lo accompagnano sul palco. In questa prima nazionale vi prendono parte due collaudati compagni di viaggio, il bassista Anthony Tidd e il batterista Sean Rickman, oltre al giovane trombettista Jonathan Finlayson, musicista di punta nella nuova scena newyorkese.
L’elemento fondamentale della poetica di Coleman è il continuo rinnovamento, la ricerca delle forme musicali che attraverso la composizione spontanea sono espressioni geometriche di cambiamento, movimento e innovazione, indipendentemente dalle apparenze stilistiche.
Un’integrazione fra stili musicali diversi: funky, soul, world music, dove il jazz funge da collante tra le esplorazioni sonore.

 

Prima del concerto:
Brindisi di apertura del festival con i Vini della cantina BorgosanDaniele di Cormòns e presentazione del libro “Sconfini. Vent’anni di Jazz & Wine of of Peace”
Saranno presenti gli autori Luca A. d’Agostino, Flavio Massarutto, Massimiliano Gosparini, Roberto Duse.

STEVE COLEMAN AND FIVE ELEMENT

Data: mercoledì, 25 ottobre 2017

Ora Inizio 21:30 PM

Ingresso intero

25

Teatro Comunale di Cormòns
Via Nazario Sauro, 17 - Cormòns (Go)
Tel: 0481 630057
Sito web ufficiale

STEVE COLEMAN AND FIVE ELEMENTS (USA)

Steve Coleman: alto saxophone
Jonathan Finlayson: trumpet
Anthony Tidd: electric bass 
Sean Rickman: drums

Definito come una delle figure più influenti della scena musicale afroamericana, il sassofonista compositore Steve Coleman rappresenta uno degli artefici del nuovo vocabolario e della nuova direzione della musica contemporanea.
Da oltre trent’anni Steve Coleman si presenta con il suo progetto Five Elements, a prescindere dal numero di musicisti che lo accompagnano sul palco. In questa prima nazionale vi prendono parte due collaudati compagni di viaggio, il bassista Anthony Tidd e il batterista Sean Rickman, oltre al giovane trombettista Jonathan Finlayson, musicista di punta nella nuova scena newyorkese.
L’elemento fondamentale della poetica di Coleman è il continuo rinnovamento, la ricerca delle forme musicali che attraverso la composizione spontanea sono espressioni geometriche di cambiamento, movimento e innovazione, indipendentemente dalle apparenze stilistiche.
Un’integrazione fra stili musicali diversi: funky, soul, world music, dove il jazz funge da collante tra le esplorazioni sonore.

 

Prima del concerto:
Brindisi di apertura del festival con i Vini della cantina BorgosanDaniele di Cormòns e presentazione del libro “Sconfini. Vent’anni di Jazz & Wine of of Peace”
Saranno presenti gli autori Luca A. d’Agostino, Flavio Massarutto, Massimiliano Gosparini, Roberto Duse.

Biglietti Disponibili dal Prezzo
Biglietto Unico 08 settembre 2017 €25
Biglietto a tariffa ridotta

- €23
    

 

PREVENDITE
www.vivaticket.it

+ 39 347 4421717
ticket@controtempo.org

Il teatro Comunale di Cormòns, dalla ristrutturazione del 1998, è gestito da a.ArtistiAssociati, impresa di produzione teatrale. Qui vengono allestiti gli spettacoli che a.ArtistiAssociati distribuisce in Italia e all’estero.
Il teatro, nei suoi 250 giorni di attività annuali, ospita, oltre alla ricca stagione artistica e alla programmazione cinematografica, rassegne, importanti festival, la scuola di danza, e laboratori teatrali inseriti in un ampio progetto formativo.
Il teatro Comunale di Cormòns è un punto di riferimento culturale per l’intero territorio regionale e viene frequentato da migliaia di spettatori italiani e stranieri ogni anno.

 

 

http://artistiassociatigorizia.it/

Un numero limitato di etichette che parlano di una viticoltura rispettosa dell’ambiente e di un modo personale di interpretare i vitigni autoctoni friulani.
Produrre pochi vini significa fare delle scelte. Educa a selezionare, a pensare. Nei 18 ettari di terreno coltivati da Borgo San Daniele sono state abbracciate da subito le buone pratiche della biodinamica impiantando nuovi vicini vitigni accanto ad una selezione di quelli più vocati con attenzione massima alla posizione, l’orientamento, l’altitudine di ciascuno. Un’architettura naturale volta a preservare gli equilibri biologici della terra che accoglie le viti e le trasforma in vini destinati a durare nel tempo.

 “Ogni vino riuscito è un’esplorazione. Ecco il succo della nostra storia”.

Borgo San Daniele
Via San Daniele, 38 
34071 Cormòns (Go)
tel. +39 0481 60552
www.borgosandaniele.it
info@borgosandaniele.it

Programma dell'Evento