In pillole

Chris Speed ​​è un compositore, clarinettista e sassofonista che vive a Brooklyn, NY, ed è “Una delle figure principali della dinamica scena jazz / improv. […]

Links:

Chris Speed

Chris Speed ​​è un compositore, clarinettista e sassofonista che vive a Brooklyn, NY, ed è “Una delle figure principali della dinamica scena jazz / improv. della città” (New York Times).

Le sue band comprendono: Endangered Blood, Human Feel, yeah NO, Trio Iffy, Pachora e i The Clarinets.
È un membro fondatore degli Alas No Axis di Jim Black e il Claudia Quintet di John Hollenbeck (due dei lavori più influenti Band oggi), lavora con Uri Caine (in opere di decostruzione di Mahler, Mozart, Bach, Schoenberg, Gershwin) e porta avanti una carriera ricca di tour, registrazioni, esecuzioni, composizioni, prove e lezioni come insegnate.
I progetti attuali includono il lavoro con Craig Taborn, Michael Formanek, Dave King, Banda de los Muertos (l’unica Banda band di NYC), oltre che portare in tour il suo ultimo progetto, Blood Endangered (con Black, Trevor Dunn e Oscar Noriega) che è stato scritturato nel NPR’s Tiny Desk Concerts nel 2012.
(Endangered Blood 2010, Work Your Magic 2013 Skirl).
“Speed’s Endangered Blood si distingue come uno dei suoi più melodici, accessibili e caldi lavori da lui prodotti. “-DownBeat ****

Nato nel 1967, Speed ​​cresce nella zona di Seattle dove incontra i suoi futuri colleghi Jim Nero e Andrew D’Angelo, tutti finiti a Boston alla fine degli anni ’80 dove formano Human Feel con il chitarrista Kurt Rosenwinkel.(Scatter 1992, Welcome to Malpesta 1994, Speak To It 1996, Galore 2007).
A Boston studia al New England Conservatory, dove si laurea nel 1990.
Prima del 1992, Speed ​​e gli altri membri di Human Feel si trasferiscono a New York, dove Speed ​​inizia a lavorare con la band di Tim Berne (ormai leggendaria), i Bloodcount.(Unwound 1996, Discretion 1997, Saturation Point 1997, The Seconds 2006).
Nel corso degli anni novanta il suo fenomenale approccio all’improvvisazione sia con il sassofono tenore che con il clarinetto ha dato il suo contribuito ad altre bande pionieristiche di NYC tra cui il Dave Douglas Sextet (Witness, Soul on Soul, Sanctuary, Stargazer, In Our Lifetime), il Same River Twice di Myra Melford (Above Blue, Where the Two Worlds Touch) John Zorn (Bar Kokhba, Trembling Before G-d) e il trio di Mark Dresser con Anthony Coleman.
Come membro di Pachora (con Black, il bassista Skuli Sverrisson e il chitarrista Brad Shepik) Speed diviene noto come uno dei principali musicisti di NYC che adattano i suoni e le melodie della musica balcanica alla musica jazz.
Pachora venne formato nel 1992 per suonare musica bulgara, greca, macedone e turca, e si è evoluta in un ensemble musicale originale che ha girato ampiamente l’America del Nord e l’Europa (Astereotypical 2003, Ast 2000, Unn 1999, e Pachora 1997).
La sua affinità con la musica popolare dell’Europa orientale è dimostrata anche con i più tradizionali Slavic Soul Party, di cui è stato membro dal 1996 al 2004.
Oltre al tour in America, hanno trascorso 2 settimane in Macedonia con i musicisti rom e registrato “In Makedonija “(Knitting Factory Records) in una stazione radio sotterranea a Skopje.
Il suo trio d’improvvisazione, The Clarinets, acclamato dai critici (con Oscar Noriega e Anthony Burr e rappresentato sulla Fresh Air di NPR) esplora le possibilità del Clarinetto (toni multi-pitch, deviazione timbro) nel contesto dell’improvvisazione di gruppo.
Questo gruppo sfonda il confine tra musica da camera composta e quella sperimentale d’ improvvisazione creando una musica ambientale acustica di grazia e bellezza insolite. (The Clarinets 2006, Keep On Going Like This 2012)
Speed ​​ha formato la banda Yeah NO nel 1996 come un esperimento di decodifica e improvvisazione che hanno ispirato un insolito codice di musica fondendo elementi di free jazz, rock moderno, musica popolare orientale e minimal. Dopo l’album di debutto nel 1997, sono stati al centro della nuova musica di NYC, esibendosi frequentemente all’ex Knitting Factory(s) e (il tuttora chiuso) Tonic.
Hanno girato Stai Uniti ed Europa con all’attivo quattro registrazioni.(yeah NO 1996, Deviantics 1998, Emit 2000, Swell Henry 2004).
Speed ​​è stato nominato Astro del Clarinetto dalla rivista Downbeat negli anni 2004 e 2005; e nel 2006, è ha ricevuto una gratificazione per la composizione di NEA nel 1993.
Nel 2004 è stato ospite solista al Copenhagen International Jazz Festival dopo aver lavorato per oltre 10 anni tra le band più innovative al mondo.
Nell’aprile 2006 ha lanciato Skirl Records, un’etichetta dedicata alla Musica Alternativa di Brooklyn, con 21 pubblicazioni.
“A dimostrazione della fertile scena musicale di Brooklyn, Skirl ha poche eguali, tracciando i confini tra jazz, rock, elettronica, classica e d’improvvisazione. “AllAboutJazz